ARCHITECTURE > Villa Regina Competition
2010 > In 2010 the international competition for the extension of the museums of the Villa della Regina in Turin was banned. The request of the notice was to reconstruct a new building for reception on the old planimetric footprint, where the nearby Palazzo Chiablese was. The proposal by Vortex_A/Giacinto Cerviere is the creation of the steel frame and laminated wood structural panels coated with oxidized copper. The volume encompasses the two pre-existing sanitary facilities and utility rooms. From the roof a patio is observed near the lift, and a covered area with alternating bands of photovoltaic modules and functional layers of grass. The openings on the facade are barely present, they are partially visible as glass walls that mark the entrances.


2010 > Nel 2010 è stato bandito il concorso internazionale per l’ampliamento delle strutture museali della Villa della Regina di Torino. La richiesta del bando era di ricostruire una nuova manica di accoglienza sull’antica impronta planimetrica dove si trovava il Palazzo Chiablese. La proposta di Vortex A-Giacinto Cerviere consiste nella creazione di una struttura in acciaio e legno lamellare strutturale, rivestita con pannelli di rame ossidato. Il volume ingloba le due preesistenze dei servizi igienici e dei locali tecnici. Dalla copertura si osserva un patio in prossimità dell’ascensore, e una zona coperta in cui si alternano fasce di moduli fotovoltaici e strati di prato. Le aperture in facciata sono scarsamente presenti, solo in parte visibili come pareti vetrate che contrassegnano gli ingressi.

> Collaboratori: Pasquale Martinese.